trentasette

Il 37, un simbolo di spontanea cooperazione

Oggi, 2 Agosto 2017, Holacheck partecipa alla commemorazione della Strage di Bologna: 37 sono gli anni passati da quella tragedia ma 37 è anche il numero dell’autobus che nell’emergenza si è prestato a servizio della comunità per trasportare i feriti dalla stazione all’ospedale.
L’autobus 37 è il simbolo di una città che di fronte a un’improvvisa necessità reagì con spontaneità a una terribile tragedia rimanendo nell’immaginario collettivo un simbolo di grande importanza.
Nella giornata di oggi sarà esposto in stazione a Bologna e con grande orgoglio Holacheck sarà presente presidiando e ricordando l’accaduto.

image_large

L’autobus 37 utilizzato per il trasportato delle vittime.  Foto di Paolo Ferrari – Genus Bononiae
Assemblea-ANAV-programma-04-e-05-luglio-2017

Assemblea ANAV 2017

 Il 4 e 5 luglio 2017 a Roma si terrà l’assemblea ANAV sul tema “Competizione e Aggregazioni nel TPL”, nello stand di Holacheck sarà possibile incontrare i dirigenti dell’azienda per la presentazione dei servizi e prodotti dedicati al contrasto all’evasione tariffaria, creati per il mondo del Trasporto Pubblico Locale.

 

Assemblea-ANAV-programma-04-e-05-luglio-2017
holacheck_verifica_di_viaggio

Temi chiave nelle attività di Verifica dei Titoli di Viaggio


Roma, 4 maggio 2017- L’intervento al Convegno ANAV, tratta i temi principali che condizionano l’attività di verifica dei titoli di viaggio, tra cui il Sistema Tariffario, l’utilizzo delle Tecnologie a supporto della Verifica dei titoli di viaggio, la Formazione, l’Organizzazione del personale, le Strategie operative e le attività di Supporto all’utenza nel processo di riscossione delle sanzioni.

anav_holacheck_01

Seminario Anav “Nuove tecnologie per la bigliettazione”

Holacheck sarà presente a Roma il 4 maggio al seminario ANAV “NUOVE TECNOLOGIE PER LA BIGLIETTAZIONE”
Il seminario ha l’obbiettivo di fornire ai partecipanti la necessaria strumentazione formativa in merito agli elementi tecnici, gestionali ed economici costitutivi di un sistema di bigliettazione elettronica, nonché delle azioni necessarie da portare avanti per la loro realizzazione.

holacheck_anav_seminario

tgr3

Maggiore efficacia nel contrasto all’evasione grazie anche all’impiego da parte delle Aziende di trasporto, di verificatori esterni e qualificati.

La manovra che il Governo si appresta a varare, introduce alcune significative ed importanti modifiche in materia di contrasto dell’evasione tariffaria a bordo dei mezzi. Particolarmente efficace risulta essere l’articolo che introduce la possibilità, da parte delle aziende di trasporto pubblico locale, di utilizzare personale NON appartenente agli organici aziendali per le attività di verifica dei titoli di viaggio. Questa importante novità a livello Nazionale, rende maggiormente efficace l’azione di contrasto dell’evasione, consentendo l’utilizzo di risorse esterne debitamente selezionate e formate per il ruolo e superando dunque il limite, presente in molte Regioni Italiane, che imponeva l’utilizzo di personale dipendente dall’azienda del trasporto, spesso adibito al ruolo di verificatore titoli di viaggio senza averne le caratteristiche necessarie.

Il modello Nazionale si uniforma così a quello Emiliano Romagnolo e a quello Lombardo ove, già dal 2012, è possibile utilizzare risorse esterne alle aziende per le attività di verifica dei titoli di viaggio, con il risultato che tutte le aziende del Trasporto Pubblico Locale dell’Emilia Romagna hanno oggi i bilanci in attivo con diminuzioni dei tassi di evasione ed incremento dei titoli di viaggio venduti.

sergio_putzolu

Napoli – Convegno CLUB Italia – Intervento di Sergio Putzolu Amministratore Holacheck

Il discorso muove da una valutazione dell’impianto normativo e delle recenti politiche statali volte al taglio dei finanziamenti al Trasporto Pubblico Locale.

Le “Regole attuali” impongono alle aziende di trasporto un sistema di gestione efficiente e di qualità, in grado di auto sostenersi economicamente e funzionale a competere su tutto il territorio Nazionale.

In quest’ottica di pensiero le aziende di trasporto devono necessariamente recuperare efficienza ponendo la massima attenzione alla riscossione dei corrispettivi derivanti dai servizi offerti ovvero, che gli utenti paghino il biglietto. Ma se le regole del gioco sono disomogenee come possiamo uniformare i comportamenti?